A quali rischi ti espongono i tuoi fornitori?

Il contesto in continua evoluzione ed i confini che ormai sono sempre più internazionali hanno portato le aziende ad acquisire sempre più consapevolezza dell’importanza dei dati. La normativa sulla compliance e l’antiriciclaggio per esempio ci impone una conoscenza approfondita della controparte con cui facciamo affari. Non sono più quindi sufficienti dati sulla solidità finanziaria della controparte, ma occorre verificare la sua struttura societaria, il titolare effettivo, il paese in cui ha sede la società, ecc.

Molto spesso è difficile sapere esattamente con chi si sta concludendo un affare. Le informazioni scarseggiano. Ci si domanda: sarà un partner affidabile? Ci sarà qualcosa del suo modo di intendere il lavoro che può contaminare in qualche modo la mia immagine? Per risolvere questi dubbi esistono strumenti sofisticati che mettono a disposizione le informazioni necessarie sulle società nazionali e internazionali.

La multinazionale Bureau van Dijk - A Moody's Analytics Company si occupa proprio di raccogliere e mettere a disposizione i dati delle società di tutto il mondo per un’efficace valutazione: Bureau van Dijk raccoglie infatti dati da oltre 160 information provider e svolge un’accurata attività di intelligence nell’individuazione delle relazioni tra le aziende.

La completa ricostruzione delle strutture societarie permette di individuare le relazioni tra le aziende e cosa più importante il titolare effettivo così da rispondere in maniera efficace alle diverse normative in tema di compliance e antiriciclaggio; l’ampia copertura e la tempestività dell’informazione diventa strategica per superare i limiti dei famosi registri dei titolari effettivi.

Indipendentemente da quale sia quindi la propria propensione per il rischio, l’attuale panorama normativo sottolinea l’importanza di non fidarsi semplicemente delle informazioni dichiarate, ma di fonti dati verificate.